Termostato Tipi: Come scegliere un termostato

Termostato Tipi: L’iconico Cronotermostato recensioni rotondo con quadrante è una reliquia, sebbene Honeywell ne faccia ancora una versione. I modelli di oggi hanno display luminosi e interfacce facili da usare.

Termostato Tipi

Termostato programmabile – Termostato Tipi

Senza connessione a Internet, questi modelli richiedono di impostare la temperatura, nonché di selezionare il ciclo di riscaldamento o raffreddamento del sistema HVAC sull’unità stessa. La maggior parte presenta un’interfaccia digitale con l’opzione di programmare o regolare automaticamente la temperatura della casa in base ai tempi specificati.

Termostato programmabile

Pro: conveniente. La maggior parte dei modelli consente di impostare temperature diverse per più orari della giornata e / o tutti i giorni della settimana.

Contro: mancanza della praticità e flessibilità di automazione, controllo remoto e controllo vocale.

Termostati intelligenti – Termostato Tipi

Questi modelli consentono di controllare a distanza il termostato tramite smartphone o computer. Alcuni utilizzano più sensori per monitorare le temperature in varie parti della casa per un riscaldamento o un raffreddamento più bilanciati. Alcuni modelli tengono traccia delle preferenze di temperatura e utilizzano tali dati per ottimizzare il programma di riscaldamento e raffreddamento.

Termostati intelligenti

Pro: ad alta efficienza energetica e conveniente. Offri un controllo più preciso del tuo sistema HVAC per ridurre le emissioni di anidride carbonica, ridurre il consumo di energia della tua casa e risparmiare denaro. In grado di automatizzare il riscaldamento e il raffreddamento con un input manuale minimo o nullo.

Contro: costoso. Non tutti i termostati intelligenti funzionano con il sistema HVAC esistente di ogni casa.

Come scegliere un termostato

1. Decidi se sei interessato a un cronotermostato non collegato o intelligente.

Termostato Tipi: Se tutto ciò che ti interessa è una semplice programmazione, sarà sufficiente un termostato non collegato e sono molto più convenienti. Se sei interessato a controllare il termostato con la tua voce o un’app, o a rinunciare al controllo e a fargli imparare le tue abitudini, allora dovresti considerare un termostato intelligente. Per restringere le tue scelte, inserisci le caratteristiche intelligenti (come la geofencing), il prezzo e gli attributi che ti interessano, come colore, dimensioni o stile.

2. Considera il tuo sistema HVAC

Quasi tutti i nostri modelli testati funzionano su sistemi di riscaldamento e raffreddamento comuni, ma controllano le eccezioni della confezione. Ciò riguarda in particolare i termostati intelligenti, poiché non tutti i modelli supportano tutti i tipi di sistemi HVAC. Ad esempio, Nest Thermostat E non supporta i sistemi a pompa di calore a due stadi, ma Nest Learning Thermostat lo fa. E se si dispone di sistemi di riscaldamento e raffreddamento separati, potrebbe essere necessario installare un termostato separato per ciascun sistema, nonché ogni zona di riscaldamento e raffreddamento.

3. Portare fuori il cablaggio

Ti consigliamo inoltre di aprire il termostato esistente per vedere che tipo di cablaggio hai. La maggior parte dei termostati programmabili non collegati funzionerà con un minimo di due cavi a bassa tensione (comuni nei sistemi di riscaldamento più vecchi), ma i termostati più recenti spesso richiedono un filo comune o C-wire. Il cavo a C fornisce alimentazione continua per funzionalità come display e WiFi. Se non si è sicuri di disporre di un cavo C, è necessario consultare un tecnico HVAC.

Se sai di non avere un cavo a C, ma vuoi davvero un termostato intelligente, hai alcune opzioni:

  • Scegli un modello con un alimentatore o un extender che ti consenta di aggiungere un cavo C al tuo sistema, come l’Ecobee.
  • Acquistare e installare un adattatore aggiuntivo di terze parti.
  • Scegli un modello dalle nostre classificazioni che non richiedono un cavo a C (consulta la scheda Funzionalità e specifiche nella nostra tabella delle classificazioni). Sia Nest che Emerson sostengono che non è necessario un cavo C per molti sistemi, ma alcuni professionisti HVAC mettono in guardia da questa disposizione, poiché può danneggiare le apparecchiature meccaniche.
  • Avere un cavo C installato professionalmente.

Una parola sull’installazione

La maggior parte dei termostati non collegati può essere cablata facilmente nel sistema di riscaldamento e raffreddamento. Basta scattare una foto della connessione cablata sul termostato corrente in modo da sapere quali fili vanno dove e collegarli ai rispettivi porti sul nuovo termostato. Molti termostati intelligenti includeranno anche istruzioni dettagliate per l’installazione o procedure video dettagliate per semplificare il processo.

SUGGERIMENTO: installare un termostato su una parete interna posizionata centralmente e lontano da prese d’aria e altre fonti di correnti d’aria o luce solare diretta, che potrebbe distorcere le letture della temperatura. Visita il nostro sito Web Cronotermostato.me per ulteriori informazioni sui termostati

Leave a Comment